Progetti realizzati

Let’s Keep In Touch! 2019

Partecipare è il nostro ingrediente segreto.

formazione_1000x400
Costruiamo identità condivise, dialoghiamo con territori e attiviamo comunità che riconquistano un ruolo attivo nella cultura.
Strutturiamo percorsi in cui la partecipazione assume diverse forme, da uno sguardo fino alla co-progettazione di un evento o alla co-creazione di una mostra.
formazione_1000x400

Partecipare è il nostro ingrediente segreto.

Costruiamo identità condivise, dialoghiamo con territori e attiviamo comunità che riconquistano un ruolo attivo nella cultura.
Strutturiamo percorsi in cui la partecipazione assume diverse forme, da uno sguardo fino alla co-progettazione di un evento o alla co-creazione di una mostra.

Partecipare è il nostro ingrediente segreto.

formazione_1000x600
Costruiamo identità condivise, dialoghiamo con territori e attiviamo comunità che riconquistano un ruolo attivo nella cultura.
Strutturiamo percorsi in cui la partecipazione assume diverse forme, da uno sguardo fino alla co-progettazione di un evento o alla co-creazione di una mostra.
2

open call

1

opera co-creata

1

evento co-progettato

Back to the future! Percorsi partecipati in Adriano

2

open call

1

opera co-creata

1

evento co-progettato

Back to the future! Percorsi partecipati in Adriano

2
open call
1
opera co-creata
1
evento co-progettato

Back to the future! Percorsi partecipati in Adriano

Da dove siamo partiti?

Dai nostri percorsi di partecipazione precedenti e dall’esigenza di Quartiere Adriano di ri-appropriarsi di una narrazione locale, di immaginare il futuro in connessione col proprio passato.

Cosa abbiamo fatto?

Abbiamo immaginato due percorsi partecipati. Catch Up! co-progetterà un evento, dalla selezione delle proposte alla curatela e organizzazione. Let’s Keep In touch co-creerà un’opera collaborando con artisti e artiste ed esplorando Quartiere Adriano.

Quali sono i risultati?

Un cambiamento nelle persone, che riattivano la consapevolezza delle proprie capacità creative e si avvicinano ai linguaggi delle arti performative. Ciò che si può toccare con mano è la punta dell’iceberg: l’opera creata e l’evento realizzato.

Da dove siamo partiti?

Dai nostri percorsi di partecipazione precedenti e dall’esigenza di Quartiere Adriano di ri-appropriarsi di una narrazione locale, di immaginare il futuro in connessione col proprio passato.

Cosa abbiamo fatto?

Abbiamo immaginato due percorsi partecipati. Catch Up! co-progetterà un evento, dalla selezione delle proposte alla curatela e organizzazione. Let’s Keep In touch co-creerà un’opera collaborando con artisti e artiste ed esplorando Quartiere Adriano.

Quali sono i risultati?

Un cambiamento nelle persone, che riattivano la consapevolezza delle proprie capacità creative e si avvicinano ai linguaggi delle arti performative. Ciò che si può toccare con mano è la punta dell’iceberg: l’opera creata e l’evento realizzato.

20

età media

40

interviste

1

evento finale

20

età media

40

interviste

1

evento finale

20
età media
40
interviste
1
evento finale

Da dove siamo partiti?

Dal Bando Quartieri 2019 del Comune di Milano e i suoi obiettivi locali sul Municipio 1: identificare, descrivere e intervenire sulle criticità del centro città.

Cosa abbiamo fatto?

Abbiamo creato un processo di co-progettazione e co-creazione rivolto ad under25. Un momento di partecipazione attiva alla vita locale, ascoltando il territorio e chi lo vive e esprimendo il proprio punto di vita tramite linguaggi artistici.

Quali sono i risultati?

Chi ha partecipato ha guadagnato competenze pratiche e conoscenze teoriche. Ai finanziatori è rimasto un archivio audio-fotografico delle testimonianze di un gruppo di giovani e di una serie di persone che vivono il centro della città.

Da dove siamo partiti?

Dal Bando Quartieri 2019 del Comune di Milano e i suoi obiettivi locali sul Municipio 1: identificare, descrivere e intervenire sulle criticità del centro città.

Cosa abbiamo fatto?

Abbiamo creato un processo di co-progettazione e co-creazione rivolto ad under25. Un momento di partecipazione attiva alla vita locale, ascoltando il territorio e chi lo vive e esprimendo il proprio punto di vita tramite linguaggi artistici.

Quali sono i risultati?

Chi ha partecipato ha guadagnato competenze pratiche e conoscenze teoriche. Ai finanziatori è rimasto un archivio audio-fotografico delle testimonianze di un gruppo di giovani e di una serie di persone che vivono il centro della città.

7

spettacoli

20

fotografie

1

libro prodotto

Sguardo pubblico: monitoraggio fotografico

7

spettacoli

20

fotografie

1

libro prodotto

Sguardo pubblico: monitoraggio fotografico

7
spettacoli
20
fotografie
1
libro prodotto

Sguardo pubblico: monitoraggio fotografico

Da dove siamo partiti?

L’ispirazione è stata un pensiero semplice: durante gli spettacoli si fotografa spesso il palco, ma mai la platea. E se provassimo a restituire lo spettacolo tramite i volti di chi lo vede?

Cosa abbiamo fatto?

Abbiamo coinvolto due fotografi e contattato festival e spazi dove sono state scattate le fotografie, rivolgendo la macchina verso il pubblico. Abbiamo selezionato le immagini e coinvolto due drammaturghi per abbinarle a citazioni tratte da copioni teatrali.

Quali sono i risultati?

Un libro fotografico, che include le citazioni e le immagini raccolte. Una modalità innovativa di monitoraggio qualitativo dei risultati raggiunti.

Da dove siamo partiti?

L’ispirazione è stata un pensiero semplice: durante gli spettacoli si fotografa spesso il palco, ma mai la platea. E se provassimo a restituire lo spettacolo tramite i volti di chi lo vede?

Cosa abbiamo fatto?

Abbiamo coinvolto due fotografi e contattato festival e spazi dove sono state scattate le fotografie, rivolgendo la macchina verso il pubblico. Abbiamo selezionato le immagini e coinvolto due drammaturghi per abbinarle a citazioni tratte da copioni teatrali.

Quali sono i risultati?

Un libro fotografico, che include le citazioni e le immagini raccolte. Una modalità innovativa di monitoraggio qualitativo dei risultati raggiunti.